Quante volte al giorno una mamma dice: “No! Sputa! Cacca!”…per indurre il suo
bambino a mollare il giocattolo che ha messo in bocca e che sta mordicchiando
avidamente?


Tantissime volte!


Spesso non ricordiamo che stiamo combattendo inutilmente una lotta impari tra la
nostra smania d’igiene e l’istinto primordiale di nostro figlio di studiare oralmente tutto
ciò che gli si para davanti.


Non lo fa perché è maleducato o perché ha un caratteraccio, lo fa perché deve e
questo non dobbiamo mai dimenticarlo!


Vediamo quindi quali sono le 10 cose da tenere a mente nella gestione della pulizia dei
giocattoli dei nostri bimbi.


1- Disinfettare i giocattoli è molto importante per il benessere e lo stato di salute del
nostro bambino, soprattutto quando è nella fase della prima infanzia.

2- Per il divertimento e per lo sviluppo delle capacità cognitive del bambino, fin dalla
nascita, è un passatempo essenziale maneggiare, portarsi alla bocca, annusare tutti
gli oggetti a sua disposizione.

3- I giochi, che siano semplici oggetti di plastica o peluche, sono fonte di terreni
coltura per la proliferazione batterica che potrebbe essere nociva per il nostro piccolo.

4- Disinfettare periodicamente i giocattoli dovrebbe essere una pratica frequente ed
essenziale per evitare infezioni causati da microrganismi nocivi, per la salute in
generale e specialmente per eliminare gli acari, i principali portatori di allergie al
sistema respiratorio e alla pelle del nostro bambino.

5- La disinfezione dei giochi utilizzati in casa dovrebbe essere generalmente eseguita
almeno una volta a settimana tenendo presente la frequenza dell’utilizzo del gioco.
Ogni bambino ha un suo gioco preferito che andrebbe disinfettato più spesso.

6- Per quanto riguarda i giochi utilizzati all’esterno al parco giochi, ai giardinetti
oppure in spiaggia, questi dovrebbero essere disinfettati appena si rientra in casa,
possibilmente evitando contaminazioni con i giochi che vengono utilizzati solo in
ambiente domestico.

7-Per disinfettare i giocattoli è bene innanzitutto verificare il materiale di cui sono
composti. I giocatoli di plastica non occorrono di molte raccomandazioni, ma per
quanto riguarda i giochi elettrici bisogna ricorrere a qualche attenzione. Le istruzioni
per l’uso del giocattolo correranno di sicuro in nostro aiuto!

8- Per disinfettare i giochi in plastica la metodologia più semplice ed efficace è quella
di immergerli in acqua tiepida con l'aggiunta di disinfettante o bicarbonato, che è un
ottimo disinfettante naturale. Si lascia agire il disinfettante per qualche ora e poi si
risciacqua tutto con acqua corrente.

9- L’asciugatura deve essere accurata, fatta con un panno pulito o all’aperto.
Ricordate che l'aria fresca e i raggi solari sono antimicrobici.

10- Come tutti i genitori imparano nel tempo, non c'è una regola valida sempre e per
chiunque. Imparerete da soli quando è ora di lavare il gioco preferito di vostro figlio e
quando è ora di buttarlo. Utilizzare il buon senso è, come sempre, il migliore dei
consigli che possiamo darvi.

E se siamo fuori casa e abbiamo solo un giocattolo a disposizione?

No panic!

Se il giocattolo lo consente, possiamo pulirlo con le salviettine umidificate,
che non dobbiamo mai dimenticare prima di uscire!
L’importante è usare quelle giuste, che non contengano sostanze tossiche, dato che eventuali residui finiranno, inutile dirlo, nella bocca del vostro
bimbo!